Jules.

Contro il degrado a #padova #padovalamiacitta !
Difendiamo Padova!
We are against Padua degeneration - we are agains the Mayor !

#ig_padua #ig_veneto #loveveneto #vscocam  (at Piazza delle Erbe, Padova Italy)
Sep 17

Contro il degrado a #padova #padovalamiacitta !
Difendiamo Padova!
We are against Padua degeneration - we are agains the Mayor !

#ig_padua #ig_veneto #loveveneto #vscocam (at Piazza delle Erbe, Padova Italy)

While we were having a spritz, two children started yelling about where to go to play. It was like a movie scene: their mom distracted them by saying ‘Go to play there, in the square. Then I’ll buy you an ice cream’

#padova #ig_padua #ig_veneto #padovalamiacitta #discoverpadua #vscocam #52wp38  (at Caffè Patavino)
Sep 16

While we were having a spritz, two children started yelling about where to go to play. It was like a movie scene: their mom distracted them by saying ‘Go to play there, in the square. Then I’ll buy you an ice cream’

#padova #ig_padua #ig_veneto #padovalamiacitta #discoverpadua #vscocam #52wp38 (at Caffè Patavino)

- (S)coperta ©
 Ti sei perso per strada Una fortuna Un disastro. Ho consumato in un mese  Le energie  Le passioni I pranzi e le cene diventarono un solo pasto. Ti ho posto una sceltaLogicaCrudelePoco razionaleHai voltato le spalle a VeronaAccomodandoti sul primo treno:senza gustocome la tequila senza sale. More on Instagram ☞ @jules_murdasova 
 #discoverpadua #ig_veneto #ig_padua #vicoli #piazza #square #places #padova #gioia #scopertepadovane (at Piazzetta San Nicolò, Padova)
Sep 15

- (S)coperta ©


Ti sei perso per strada
Una fortuna
Un disastro.
Ho consumato in un mese
Le energie
Le passioni
I pranzi e le cene diventarono un solo pasto.
Ti ho posto una scelta
Logica
Crudele
Poco razionale
Hai voltato le spalle a Verona
Accomodandoti sul primo treno:
senza gusto
come la tequila senza sale.

More on Instagram ☞ @jules_murdasova 


#discoverpadua #ig_veneto #ig_padua #vicoli #piazza #square #places #padova #gioia #scopertepadovane (at Piazzetta San Nicolò, Padova)

September 10. •  Padova è la mia città. L’ho scelta, inconsapevolmente mi sono infatuata quando in stazione ho visto i lavori in corso. Me ne sono innamorata il secondo giorno quando in trattoria io è mamma abbiamo stretto amicizia con la proprietaria padovana ( ancora adesso mi offre il caffè e qualche pranzo). Padova mi è venuta incontro. Mi ha corteggiata ogni giorno, facendomi scoprire tanti lati nascosti, vicoli incredibilmente pieni di luce anche di notte, illuminati dalla luna. E mi ha corteggiata facendomi trovare cuori scolpiti sui marciapiedi che mi rallegravano la giornata; mi ha fatto ricredere sulle persone, mi ha fatto sfatare tanti stereotipi inutili, mi ha incuriosito attimo dopo attimo, mi ha fatto ulteriormente amare la vita.Mi ha sorpresa perché pensavo mi avrebbe rifiutata, quando, al contrario, mi ha sempre abbracciata e mi ha consolato nei suoi modo variegati e particolari. Ho scelto di appartenere a questa città e di far parte della comunità che è così riservata, distinta, varia, profonda, buona. Ho scelto questa città perché ne ammiro la poliedricità, la cultura, l’architettura, Giotto, i musei, la mia facoltà, la sua posizione, le piazze, le persone in piazza, i vicoli, lo street-art di @kennyrandom ,i sorrisi di molti giovani diversi, le culture e le lingue che quotidianamente incrocio e me ne innamoro, le feste improvvise, i cantanti per strada, la libertà, il profumo di pioggia, i portici, l’amicizia che nasce in una sera, l’amore diverso, frainteso, corrisposto. Amo tutto di questa città.Amo le iniziative culturali. Amo i giovani padovani/veneti che vanno in piazza per difendere la città. Amo il suono dei calici di prosecco a mezzanotte. Amo incontrare persone oltre mezzanotte. Amo questa iniziativa contro il reale degrado che è rappresentato da questo nuovo ordinamento del sindaco. Molte sono le assurdità presentate come ‘regole’, mentre alcune le ritengo giuste. Ma sembra Egli (Sindaco Bitonci) non saperle distinguere.Non si può trasformare Padova. Ella è già perfetta. La si deve solo migliorare. E non la migliori proibendo di sederci per terra e suonare con la chitarra le canzoni che ci fanno sognare, svagare, staccare per qualche ora. Non la migliori chiudendo i locali a mezzanotte per farci ‘un dispetto’. Non la migliori ‘dicendoci’ di ‘andare a studiare piuttosto che stare in piazza’. La cultura, quella vera, è l’incontro tra ciò che si impara sui libri, tra le 8.30 in un’aula al Maldura e poi alle 10.00 le corse in via U.Bassi, e la piazza. E’ un mix perché in piazza c’è un’altra cultura: la cultura della vita, tradizioni, giovani provenienti da tutto il mondo, lingue diverse, condivisione del sapere. Sapere blando, stupido, elevato, folcloristico e così via. Sindaco (e i suoi alleati) non possono proibire cose così logiche. Non possono proibire neanche ciò che è (o dovrebbe rappresentare) il senso civico di ognuno di noi. (Bhe se lo proibisce è perché sa che molti suoi concittadini non l’hanno, il che è molto triste perché designa la maleducazione…Quando invece il sindaco afferma che sono i giovani/studenti fuori sede/gli artisti di strada il degrado).Concludendo, vorrei ribadire che ho scelto questa città per la sua cultura, architettura, per le persone che la abitano, per il livello ottimo della mia facoltà, per l’atmosfera, per la curiosità che ispira, per i mercoledi in piazza, perché sapevo di poter ampliare la mia cultura e la mia cerchia di conoscenze.Spero il sindaco non voglia togliere tutto questo ad una città splendida (che non lo merita,ediventemente) _________________________ Instagram ☞ @jules_murdasova
 #controbitonci #sindacoragionisonoconlei #vsco #vscomania #ig_padua #ig_veneto #padovacontroildegrado #noaldegrado (at Piazza delle Erbe, Padova Italy)
Sep 12

September 10. •
Padova è la mia città. L’ho scelta, inconsapevolmente mi sono infatuata quando in stazione ho visto i lavori in corso. Me ne sono innamorata il secondo giorno quando in trattoria io è mamma abbiamo stretto amicizia con la proprietaria padovana ( ancora adesso mi offre il caffè e qualche pranzo). Padova mi è venuta incontro.
Mi ha corteggiata ogni giorno, facendomi scoprire tanti lati nascosti, vicoli incredibilmente pieni di luce anche di notte, illuminati dalla luna.
E mi ha corteggiata facendomi trovare cuori scolpiti sui marciapiedi che mi rallegravano la giornata; mi ha fatto ricredere sulle persone, mi ha fatto sfatare tanti stereotipi inutili, mi ha incuriosito attimo dopo attimo, mi ha fatto ulteriormente amare la vita.
Mi ha sorpresa perché pensavo mi avrebbe rifiutata, quando, al contrario, mi ha sempre abbracciata e mi ha consolato nei suoi modo variegati e particolari. Ho scelto di appartenere a questa città e di far parte della comunità che è così riservata, distinta, varia, profonda, buona. Ho scelto questa città perché ne ammiro la poliedricità, la cultura, l’architettura, Giotto, i musei, la mia facoltà, la sua posizione, le piazze, le persone in piazza, i vicoli, lo street-art di @kennyrandom ,i sorrisi di molti giovani diversi, le culture e le lingue che quotidianamente incrocio e me ne innamoro, le feste improvvise, i cantanti per strada, la libertà, il profumo di pioggia, i portici, l’amicizia che nasce in una sera, l’amore diverso, frainteso, corrisposto. Amo tutto di questa città.
Amo le iniziative culturali. Amo i giovani padovani/veneti che vanno in piazza per difendere la città. Amo il suono dei calici di prosecco a mezzanotte. Amo incontrare persone oltre mezzanotte.

Amo questa iniziativa contro il reale degrado che è rappresentato da questo nuovo ordinamento del sindaco. Molte sono le assurdità presentate come ‘regole’, mentre alcune le ritengo giuste. Ma sembra Egli (Sindaco Bitonci) non saperle distinguere.

Non si può trasformare Padova. Ella è già perfetta. La si deve solo migliorare. E non la migliori proibendo di sederci per terra e suonare con la chitarra le canzoni che ci fanno sognare, svagare, staccare per qualche ora. Non la migliori chiudendo i locali a mezzanotte per farci ‘un dispetto’. Non la migliori ‘dicendoci’ di ‘andare a studiare piuttosto che stare in piazza’. La cultura, quella vera, è l’incontro tra ciò che si impara sui libri, tra le 8.30 in un’aula al Maldura e poi alle 10.00 le corse in via U.Bassi, e la piazza. E’ un mix perché in piazza c’è un’altra cultura: la cultura della vita, tradizioni, giovani provenienti da tutto il mondo, lingue diverse, condivisione del sapere. Sapere blando, stupido, elevato, folcloristico e così via. 
Sindaco (e i suoi alleati) non possono proibire cose così logiche. Non possono proibire neanche ciò che è (o dovrebbe rappresentare) il senso civico di ognuno di noi. (Bhe se lo proibisce è perché sa che molti suoi concittadini non l’hanno, il che è molto triste perché designa la maleducazione…Quando invece il sindaco afferma che sono i giovani/studenti fuori sede/gli artisti di strada il degrado).

Concludendo, vorrei ribadire che ho scelto questa città per la sua cultura, architettura, per le persone che la abitano, per il livello ottimo della mia facoltà, per l’atmosfera, per la curiosità che ispira, per i mercoledi in piazza, perché sapevo di poter ampliare la mia cultura e la mia cerchia di conoscenze.

Spero il sindaco non voglia togliere tutto questo ad una città splendida (che non lo merita,ediventemente)
_________________________
Instagram ☞ @jules_murdasova


#controbitonci #sindacoragionisonoconlei #vsco #vscomania #ig_padua #ig_veneto #padovacontroildegrado #noaldegrado (at Piazza delle Erbe, Padova Italy)

Mi trovate su / You can find my book on:http://www.inmondadori.it/libri/Yuliya-O.-Corrao-Murdasova/aut02266137/http://www.ibs.it/code/9788896437902/corrao-murdasova-yuliya-o/-a-more-principio-di-indipendenza.htmlhttp://www.libreriauniversitaria.it/more-principio-indipendenza-ediz-italiana/libro/9788896437902
http://www.libreriafernandez.it/libreria/catalogo/libro/9788896437902/Yuliya-O—Corrao-Murdasova—A-more—Principio-di-indipendenza
http://www.ciao.it/A_more_Principio_di_indipendenza_Ediz_italiana_inglese_e_russa_Yuliya_O_Corrao_Murdasova__4624851
Sep 12

Mi trovate su / You can find my book on:

http://www.inmondadori.it/libri/Yuliya-O.-Corrao-Murdasova/aut02266137/

http://www.ibs.it/code/9788896437902/corrao-murdasova-yuliya-o/-a-more-principio-di-indipendenza.html

http://www.libreriauniversitaria.it/more-principio-indipendenza-ediz-italiana/libro/9788896437902

http://www.libreriafernandez.it/libreria/catalogo/libro/9788896437902/Yuliya-O—Corrao-Murdasova—A-more—Principio-di-indipendenza

http://www.ciao.it/A_more_Principio_di_indipendenza_Ediz_italiana_inglese_e_russa_Yuliya_O_Corrao_Murdasova__4624851